Enter your keyword

Corretta conservazione del vino [Innamorato del vino]

Corretta conservazione del vino [Innamorato del vino]

Corretta conservazione del vino [Innamorato del vino]

Oggi parleremo della corretta conservazione di un vino;

Parto intanto dicendo che sicuramente non tutti abbiamo una cantina in casa ma cerchiamo di capire un attimo come poter allora mantenere un buon vino.

Qualcuno che mi sta leggendo, forse mentre già avrà ordinato qualche bottiglia dal sito, sicuramente mi starà prendendo per matto pensando che appena gli arriveranno le bottiglie già penserà direttamente a come stapparle, ma ci sono molte persone alla quale fa piacere tenere una bottiglia da parte e magari vuole coccolarsi quel vino che gli è piaciuto e vuole tenere una bottiglia da parte, oppure comprare un buon vino e pensare di stapparlo in un’occasione importante.

Prima di tutto dobbiamo stare attenti alla luce del sole, alla temperatura e all’umidità che c’è nell’ambiente, fate una prova, prendete due bottiglie di vino, una ponetela per molto tempo sotto al sole mentre la seconda conservatela nella maniera corretta; stappate alla fine dell’esperimento entrambe le bottiglie ed assaggiate il vino: è lo stesso sapore? qual’è migliore?… Torniamo a noi,  evitiamo gli ambienti illuminati quindi, cerchiamo di trovare un agolo fresco e scuro nella casa, che non sia al di sopra di 20 gradi, poi cerca di trovare un posto o creati un angolo dove poter riporre le bottiglie coricate su un fianco e non completamente orizzontali ma dategli quei 5 gradi di inclinazione, questo perchè essendo coricata su un fianco il vino rimane sempre a contatto col sughero che diciamo lo mantiene umido, un occhio di riguardo quando andremo a prendere la bottiglia dopo diversi anni che potremmo trovare dei sedimenti nel caso di un rosso importante e qui per versarlo nel bicchiere avremo bisogno di decantare il vino ma questo lo vedremo in un’altro appuntamento nella quale parlerò proprio specificatamente della decantazione.

Se abbiamo invece la fortuna di possedere una cantina oppure anche una cantina refrigerata molto bene; ricordate sempre la regola: in basso sempre gli spumanti salendo bianchi, rosati quindi rossi e infine rossi più importanti.

Infine non ci sono solo bottiglie, oggi esistono anche i cosidetti “ BAG IN BOX “ che non sono da sottovalutare assolutamente perchè mantengono il vino sottovuoto, abbiamo scatola esterna più sacca interna che quindi funge da ottimo isolante, diciamo un ottimo connubio per chi non ha possibilità di poter mantenere il vino in casa ma ama la qualità, ovvio che non parliamo di conservazioni per anni e anni ma di 12 mesi per un rosso e 4 o 5 mesi un bianco.

Ecco che per concludere visto che vi ho accennato al Bag In Box volevo proporvi di aquistare e quindi degustare la proposta della Cantina dei Poeti Marche IGT Passerina in bag in box appunto.

E visto che sta per iniziare la calda stagione degustarlo accompagnandolo con un piatto di pesce, una cosa  come una tagliata di mare per esempio oppure un piatto di tagliatelle allo scoglio.

Fatemi sapere poi come vi siete trovati

Al prossimo appuntamento

Innamorato del vino

Lorindo Laici

Mi chiamo Lorindo ho 31 anni e  sono un appassionato di vini da molto tempo ma da poco sto frequentando un corso AIS per diventare Sommelier; attualmente ho terminato il primo livello e mi sto apprestando ad iniziare il secondo, l’esperienza che sto avendo grazie all’Associazione Italiana Sommelier sicuramente non ha fatto altro che aumentare in me la sete di sapere perchè in questo mondo non si finisce mai d’imparare

Insieme a mio fratello rappresentiamo la terza generazione di produttori di vino, affiancati da nostro padre portiamo avanti il sogno di nostro nonno, produrre un buon vino al giusto prezzo

Articoli correlati

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.