Enter your keyword

Enologi

MARCO DI RUSCIO

Data di nascita: 13/03/1987
Luogo di nascita: FERMO (ASCOLI PICENO)
Recapito: VIA VALDASO 49, 63828 CAMPOFILONE (FM)
Cittadinanza: Italiana
Sesso: maschile

Istruzione superiore:

Diploma conseguito presso l’istituto tecnico agrario statale “Celso Ulpiani” specializzato per la viticoltura l’enologia e la difesa della vite di Ascoli Piceno.

Diplomato nel 2007 come perito agrario specializzato in viticoltura enologia e difesa della vite con votazione di 93/100. Titolo della tesina: PROPOSTA PER LA CARATTERIZZAZIONE DI UN NUOVO VINO: IL CHIARETTO DI MONTEFIORE

Istruzione universitaria:

Laurea conseguita presso l’università di Perugia nella facoltà di agraria.
Laureato nel 2011 come dottore in viticoltura ed enologia con votazione di 110/110 con lode. Titolo della Tesi: AZOTO PRONTAMENTE ASSIMILABILE DAI LIEVITI NEL MOSTO: IMPORTANZA TECNICA E FATTORI CRITICI.
Tipo di Tesi: SPERIMENTALE.

Tirocinio:

Nel 2006 presso la cantina Garofoli di Castelfidardo.
Nel 2010 presso l’azienda agraria Carlo e Marco Carini di Perugia.

Esperienza lavorativa:

Nel 2007 presso una azienda del sud della Francia (Narbonne)

Esperienza scolastica:

Ho partecipato classificandomi come 4° nel 2007 all’European Wine Championschip in rappresentanza dell’istituto tecnico agrario. Il concorso si è svolto a Murcia in Spagna.

MARIO DI RUSCIO

Data di nascita: 10/08/1953
Luogo di nascita: CAMPOFILONE (FERMO)
Recapito: VIA VALDASO 49, 63828 CAMPOFILONE (FM)
Cittadinanza: Italiana
Sesso: maschile

Istruzione superiore:

Ha frequentato l’istituto tecnico agrario statale “Celso Ulpiani” nella specializzazione per la viticoltura l’enologia e la difesa della vite di Ascoli Piceno.

Diplomato come perito agrario specializzato in viticoltura enologia, nel 1998 gli é stato riconosciuto dal Ministero per le Politiche Agricole il titolo di Enologo per il suo titolo superiore e l’esperienza maturata in Cantina.

Premiato nel 2014 con la Medaglia Cangrande per “Benemeriti della vitivinicoltura italiana”
Per aver recato un determinante contributo allo sviluppo della viticoltura e alla valorizzazione dell’enologia italiana